Olio di Capri

FAQ - Domande Frequenti sull'olio di Capri

Informazioni utili sull'olio di Capri e la nostra associazione

Chi fa parte dell'associazione?
L'Associazione è composta da agricoltori capresi che hanno nella loro terra almeno un albero di olivo. L'associazione ad oggi conta 50 membri e 50.000 piante.
Come posso riconoscere l'olio di Capri?
Ogni associato è tenuto a imbottigliare il suo olio con l'etichetta "Olio di Capri" riconoscibile anche dal simbolo dei Faraglioni.
L'olio è interamente prodotto a Capri?
Attualmente l'olio viene imbottigliato in un frantoio della Penisola Sorrentina, vista l'assenza sul territorio di strutture adeguate. Le olive sono rigorosamente coltivate e raccolte sull'Isola di Capri.
Quali sono le zone di Capri dove vengono coltivati gli olivi?
La maggior parte degli oliveti si trova ad Anacapri, nelle zone di Mesola e della Migliera. Altri sono piantati a Capri nella zona di Palazzo a Mare e sulla strada che sale verso il Monte Tiberio.
Quando si raccolgono le olive?
Le olive vengono raccolte tra settembre e ottobre; spesso a Capri la raccolta è un momento di festa da condividere con la famiglia e gli amici.
Quali varietà di olivi si trovano a Capri?
A Capri si trovano prevalentemente ulivi delle varietà Ogliarola (detta anche Minucciola). Sono presenti anche Rotondella, Frantoio e Leccino.
Oro di Capri
olio extravergine, dieta mediterranea e salute

Sono sempre più numerose le prove scientifiche che dimostrano gli effetti positivi dell'olio extra vergine d'oliva per la salute dell'uomo, soprattutto di quello prodotto con assenza totale di diserbanti, pesticidi e qualunque prodotto con composizione chimica.